Seconda serata all’insegna delle sonorità garage

Sabato 15 Agosto, la seconda serata del Festival Rospi in Libertà presso la Rocca dei Tempesta a Noale, si colora di sonorità garage.

 

Ad aprire la serata i Pip Carter Lighter Maker: band composta da Claudio Luppi (guitar/vocal), Pier Luigi Lanzillotta (Drum), Carlo Alberto Moretti (Bass/vocal) ed Enrico Mulas (keyboard).  Il nome della band prende spunto dalla passione di Claudio Luppi nel costruire proiettori a liquidi e dall’analogia che si era venuta a creare.  Infatti Pip Carter oltre ad essere un amico d’infanzia di Syd Barrett era l’addetto alle luci nei light show dei Pink Floyd degli esordi ed era stato uno dei primi a Londra ad accompagnare la musica dal vivo con proiezioni di oli e gelatine colorate.

 

Le influenze della band sono un chiaro riferimento a gruppi del calibro di Kinks, Pink Floyd e a tutta la Swinging London della metà degli anni ’60.  L’attività Live li porta a suonare di spalla a gruppi come Marlene Kuntz, Rooney e Giovanardi dei La Crus. Partecipano, inoltre, al Subkulture Festival nei pressi di Monaco ed ad alcuni tour in Germania. Nel 2011 vincono il Roadie Rock Festival. Molti gli album all’attivo: The bones over the skin (2008),  The Nighmare before the day after (2009), Wester Civilization (2010), I see You By My Side (2012) dalle sonorità Garage ed Acid rock di stampo americano. Nel 2014 esce “Double Drop” un vinile che ripercorre gli ultimi due anni compositivi.
sito-Bee-bee-sea

A seguire l’esibizione live dei Bee Bee See: terzetto di Mantova composto da Damiano Negrisoli (Vox/Guitar), Giacomo Parisio (Bass/Backing vocals) e Andrea Onofrio (Drums/Backing vocals).   Il loro album “Bee Bee See” è caratterizzato da un sound garage, indie-rock e beat.

 

Preserata Djset Lamette w/TeoDemon-CheccoMerdez.