Storia

 

L’associazione Rospi In Libertà ha sempre operato per la valorizzazione culturale del territorio, l’educazione e l’aggregazione giovanile principalmente attraverso la musica e tutte le forme di espressione artistica. Si è distinta per la collaborazione con molte realtà associative e culturali del territorio, a titolo informativo: Pro Loco Noale, Circolo 1554 (Organizzazione di Ubi Jazz), Gruppo Fotografico Scattando, Associazione AlbeDeaMente, Collettivo “Organico”, C32workingartspace, Emergency, L.A.V. e gli altri festival musicali della provincia. Nell’operare nel Comune di Noale, l’associazione ha sempre rispettato il luogo primario delle proprie attività, cioè la Rocca dei Tempesta, sia dal punto di vista della pulizia, sia dal punto di vista degli orari e delle indicazioni ricevute per la sua gestione. Per ridurre l’impatto ambientale del festival e delle attività associative si è passati all’utilizzo di stoviglie lavabili e di infografiche educative su un approccio ecologico del festival. Il festival Rospi In Libertà è organizzato senza scopo di lucro ed ha sempre avuto ingresso gratuito per permettere a tutti la fruizione delle proposte pur mantenendo una direzione artistica con un contenuto non commerciale e la promozione sia di realtà esordienti del territorio sia di ospiti internazionali. Il festival è diventato una delle principali occasioni aggregative della comunità noalese nel periodo estivo.